Freedom, Security & Justice:
European Legal Studies
Rivista quadrimestrale on line sullo Spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia ISSN 2532-2079
Vai ai contenuti

Menu principale:

Home
Codice etico

DOVERI DEL DIRETTORE E DEI REDATTORI
Il  direttore responsabile promuove l'adozione delle best practices internazionali e ne verifica l’applicazione; richiede pubblicazioni originali – redatte nel rispetto del diritto d’autore, conformemente alla licenza adottata, e non sottoposte, allo stesso tempo, a valutazione presso altre riviste – che garantiscano alti standards nella qualità editoriale dei contributi.
Inoltre, il direttore stabilisce e controlla l’utilizzo della peer review come metodo di selezione degli articoli, promuove l’indipendenza della ricerca, condanna senza riserve la violazione del copyright ed ogni pratica di plagio, richiede e promuove contributi originali basati su dati rigorosi, impegnandosi a pubblicare le correzioni di eventuali errori negli articoli pubblicati.
La direzione della rivista garantisce la correttezza e l’analiticità dei meccanismi di valutazione utilizzati per esaminare, accettare o respingere gli articoli sottoposti dagli autori interessati ed in particolare vigila metodicamente sul processo di peer review e sulla garanzia del pieno anonimato dei revisori rispetto allo specifico articolo in esame; si impegna, inoltre, ad evitare ogni forma di conflitto di interesse e di discriminazione per motivi di genere, orientamento sessuale o religioso, convinzioni politiche, provenienza geografica.
La direzione della rivista avverte senza indugio l’editore ed il direttore responsabile in caso riscontri, negli articoli in esame, episodi di plagio e potenziali violazioni del diritto d’autore.
Inoltre, qualora venissero accertati gravi errori, situazioni di conflitto di interessi o casi di plagio in un articolo già pubblicato, informa l’editore ed il direttore responsabile e, se appropriato, appronta un erratum o invita a ritirare l’articolo, dandone adeguata e completa pubblicità nelle forme più indicate.
Il direttore responsabile esercita sul contenuto della rivista il controllo necessario ad impedire che nella pubblicazione siano perpetrate condotte passibili di sanzione penale.
Il comitato di redazione è sottoposto alle politiche editoriali della rivista e vincolato al rispetto delle disposizioni di legge vigenti in materia di diffamazione, violazione del copyright e plagio.
Il comitato di redazione è vincolato a non divulgare alcuna informazione sui contributi scientifici inviati ai fini della pubblicazione se non agli autori stessi o a chi sia stato preventivamente ed appositamente autorizzato.
Il materiale inedito contenuto nei contributi sottoposti alla rivista non può essere usato dai membri del comitato di redazione per proprie ricerche senza il consenso dell’autore prestato espressamente e per iscritto.
Il direttore e il comitato di redazione si impegnano a non rilevare informazioni sugli articoli proposti ad altre persone oltre all'autore, ai referee e all'editore. Il comitato di redazione conserva in un database riservato i risultati dei processi di referaggio dei contributi, ammessi e non, alla pubblicazione.

DOVERI DEI REFEREES
I principi etici su cui si basano i doveri dei Referees di Freedom, Security & Justice: European Legal Studies si ispirano a http://www.njcmindia.org/home/about/22.
Il referaggio dei pari assiste il Direttore e il Comitato Editoriale nel compiere le scelte redazionali e attraverso la comunicazione redazionale con gli autori può anche aiutare gli autori a migliorare l'articolo.
Il referee che non si senta adeguato al compito proposto o che sappia di non potere svolgere la lettura nei tempi richiesti è tenuto a comunicarlo tempestivamente al Direttore della rivista Freedom, Security & Justice: European Legal Studies.
Ogni manoscritto ricevuto e da sottoporre a valutazione deve essere trattato come documento confidenziale. Esso non deve essere mostrato o discusso con altri eccetto i soiggetti autorizzati dal Direttore e dal Comitato Editoriale.
L'esame del manoscritto deve essere condotto in maniera obiettiva. Critiche personali concernenti l'autore sono inappropriate.
I referees devono esprimere i loro pareri chiaramente e con argomenti sostanziali a loro supporto e sono tenuti a motivare adeguatamente i propri giudizi secondo una scheda standardizzata dornita loro dal Comitato di redazione.
Informazioni privilegiate o idee ottenute attraverso il referaggio devono essere considerate confidenziali e non usate a vantaggio personale. I referees non dovrebbero accettare di esaminare manoscritti che possano far nascere conflitti di interesse risultanti da relazioni o rapporti competitivi o collaborativi o di altra natura con gli autori, le società o le istituzioni connesse con il paper.

DOVERI DEGLI AUTORI
I principi etici su cui si basano i doveri degli Autori di Freedom, Security & Justice: European Legal Studies si ispirano a http://www.elsevier.com/framework_products/promis_misc/ethicalguidelinesforauthors.pdf.
Gli autori di manoscritti che riferiscono i risultati di ricerche originali devono dare un resoconto accurato del metodo seguito e dei risultati ottenuti e devono discuterne obiettivamente il significato e valore. I dati sottostanti la ricerca devono essere riferiti accuratamente nell'articolo. Questo deve contenere sufficienti riferimenti tali da permettere ad altri di ripercorrere la ricerca eseguita. Affermazioni fraudolente o scientemente inaccurate costituiscono comportamento non etico e sono inaccettabili.
Gli autori devono assicurare di aver scritto lavori interamente originali, e se gli autori hanno usato il lavoro e/o le parole di altri ciò deve essere citato in modo appropriato.
Di norma, gli autori non pubblicano manoscritti che presentano la stessa ricerca in più di un periodico o pubblicazione primaria.
Deve sempre essere dato riconoscimento appropriato del lavoro degli altri. Gli autori devono citare le pubblicazioni che hanno influito nel determinare la natura del lavoro da essi svolto.
La paternità di un manoscritto deve essere limitata a coloro che abbiano dato un contributo significativo alla concezione, pianificazione, esecuzione o interpretazione dello studio riportato. Tutti coloro che abbiano dato un contributo significativo dovrebbero essere elencati come co-autori. Nel caso in cui ci siano altri che abbiano partecipato ad alcuni aspetti sostanziali del progetto di ricerca, essi dovrebbero essere menzionati o elencati come contributori.
L'autore che invia il testo alla valutazione deve garantire che tutti coloro che abbiano fornito un contributo significativo all'ideazione, realizzazione e alla rielaborazione della ricerca alla base del contributo appaiano come co-autori e che abbiano dato la loro approvazione alla versione finale dell'articolo e alla pubblicazione.
Quando un autore scopre un errore significativo o una inesattezza nel proprio articolo pubblicato, ha l'obbligo di notificarlo prontamente al Direttore, al Comitato di Redazione o all'Editore della rivista e di cooperare per ritrattare o correggere l'errore.

Freedom, Security & Justice: European Legal Studies                                                                                                      Editore: Editoriale Scientifica
ISSN 2532-2079
DOI:10.26321                                                                                                                                                     Via San Biagio dei Librai, 39 - Napoli
Registrazione al Tribunale di Nocera Inferiore n. 3 del 3 marzo 2017                                                                                 info@editorialescientifica.com     
Torna ai contenuti | Torna al menu